“Storia Di Una Balena Bianca Raccontata Da Lei Stessa” di Luis Sepúlveda

L’AUTORE

Luis Sepúlveda, scrittore, giornalista, sceneggiatore, poeta, regista e attivista cileno nato il 4 ottobre 1949 e morto il 16 aprile 2020.

Amazon.it: Storia di una balena bianca raccontata da lei stessa -  Sepúlveda, Luis, Mulazzani, S., Carmignani, I. - Libri

LA TRAMA

In questo libro si legge una favola ecologica che, in tempi di eccessivo inquinamento, aiuta sia i giovani che i meno giovani a riflettere sui danni che l’uomo, spinto solo da interessi economici, è in grado di provocare sull’ecosistema marino uccidendo milioni di animali all’anno.

LA MIA OPINIONE

Anche se amo molto le storie di questo autore, secondo me questa non è stata all’altezza delle precedenti. Tratta un tema importante, ma ho trovato delle forzature e mi ha lasciato un senso di amarezza.

Evelina D’Apollo III B

“Il Libro Dell’Estate” di Tove Jansson

L’AUTORE

Il libro dell'estate - Tove Jansson - Libro - Iperborea - | IBS

Tove Jannsson è una scrittrice finlandese nata il 9 agosto 1914 a Helsinki e morta il 27 giugno 2001. È
stata scrittrice, pittrice ed illustratrice di fumetti.

LA TRAMA

“Il libro dell’estate” è un racconto costruito attraverso tante storie quasi indipendenti l’una dall’altra che si svolgono d’estate in una bellissima isola finlandese. La protagonista è una bambina, la coprotagonista è sua nonna ottantenne che ha uno stretto legame con sua nipote; sullo sfondo la presenza del papà. La vita quotidiana segue i ritmi frenetici delle vacanze e quelli capricciosi del tempo: qualche visita occasionale, tempeste, avventure, divieti trasgrediti, furtive spedizioni su altre isole, navigazioni notturne

LA MIA OPINIONE

Ho letto questo libro tutto d’un fiato e devo dire che la nonna è il personaggio che in assoluto mi è davvero entrato nel cuore. Ironica, dormigliona, lettrice, delicata a volte capricciosa come la sua nipotina. Mi sarebbe davvero piaciuta una vacanza insieme a lei. Amo lo stile di questa scrittrice ed il suo spirito libero che rendono questo libro originale e luminoso.

Evelina D’Apollo III B

”La Bambina Che Amava Tom Gordon” di Stephen King

LA TRAMA

La bambina che amava Tom Gordon: Amazon.it: King, Stephen, Dobner, T.: Libri

Patrisha Mcfarland, detta Trisha, è una bambina di nove anni ed è una grande fan di Tom Gordon, un importante lanciatore nella squadra di baseball dei Red Sox. Trisha vive molto male nella sua famiglia. Dopo la separazione dei suoi genitori pur volendo rimanere con suo padre è costretta a trasferirsi con la mamma e il fratello Pete, che dal canto loro non fanno altro che litigare. Pete trova ogni scusa per discutere e la madre, invece di reagire, perché ormai è stanca di urlare, annuisce senza dire una parola. Durante il viaggio la ragazza riesce a scappare e….

LA MIA OPINIONE

Il racconto mi ha molto coinvolta perché la trama è originale. L’autore ha voluto suggerire un modo per affrontare situazioni strane, difficili e inaspettate: è necessaria una buona dose di coraggio per reagire senza lasciarsi andare, procedere con la propria volontà e determinazione.

Elisabetta Battiante III B

“Piccole Donne” di L. M. Alcott

LA TRAMA

Amazon.it: Piccole donne - Alcott, Louisa May, Antonioni, E., Cialente, F.  - Libri

Piccole Donne è ambientato nell’800 durante la Guerra di Secessione Americana. La famiglia March vive tranquillamente fino a quando il padre è costretto a partire per la guerra lasciando sole la moglie e le sue quattro figlie: Meg, Jo, Beth e Amy. Il romanzo comincia con le quattro sorelle che si lamentano della loro povertà. Prossime al Natale decidono di comprare un regalo a testa per essere più felici, ma si ritrovano a fare un gesto dettato dal cuore: comprare un regalo di Natale per la mamma Marmee. La donna, a sua volta le sbalordirà con una sorpresa che allieterà il cuore di ciascuna delle piccole donne: una lettera del papà.

LA MIA OPINIONE

Il racconto pone l’accento sui valori della famiglia e dell’amore che rende invincibili e poi  ma anche della voglia di ribellarsi e mostrare il proprio carattere per dimostrare quanto si vale. Anche la donna è una figura importante: ci sono 4 sorelle e una madre in questa famiglia speciale. E riescono a superare le tante difficoltà della loro vita perché sempre unite dall’affetto che si donano a vicenda.

Elisabetta Battiante III B

“Io, bullo”

L’AUTORE

Giusi Parisi è nata nel 1978 a Palermo, dove vive e insegna in un liceo. È autrice di libri di storia e geografia. Collabora con diverse case editrici e tiene laboratori di scrittura creativa nelle scuole primarie e secondarie di primo grado.

Io, bullo - Da una storia vera - Parisi | Einaudi Ragazzi

LA TRAMA

Alessandro vive in una delle periferie più difficili di Palermo. Ha tredici anni e frequenta la seconda media. Il padre è in galera e la madre si occupa di lui e degli altri due fratelli. Alessandro a scuola si sente il padrone, è accompagnato dai suoi amici, non ascolta i professori né le lezioni, prende in giro i compagni e non si
interessa mai di nulla. Un giorno arriva in classe la nuova insegnante di italiano e succede che un compagno di scuola di Alessandro finisce in ospedale per colpa sua. Alessandro, grazie all’aiuto della sua insegnante, capirà di aver sbagliato e non farà più il bullo con le persone più deboli.

LA MIA OPINIONE

Il racconto è una storia vera, si legge facilmente perché ha un linguaggio molto semplice, lo trovo adatto ai ragazzi della mia età, quindi ne consiglio la lettura. Penso che Alessandro sia stato molto fortunato, perché ha incontrato una brava insegnante che gli ha fatto capire i suoi sbagli e così, grazie a lei, è diventato un bravo ragazzo.

Giulia Monaco II B

“Anna Frank, la voce della memoria”

L’AUTORE

Elisa Puricella Guerra, milanese di nascita, è una scrittrice e traduttrice italiana. Si occupa di
libri per ragazzi e romanzi. Ha vinto il premio Bancarellino nel 2013 con il racconto “Cuori di carta”

Anne Frank, la voce della memoria - Puricelli Guerra/Mora | Edizioni EL

LA TRAMA

Anne è una ragazza ebrea che vive a Francoforte con i suoi genitori, sua sorella Margot e la sua gattina Moortje. A causa dalle persecuzioni dei tedeschi contro gli ebrei, sono costretti a nascondersi nei locali sottostanti l’ufficio del padre. Solo dopo 2 anni e 1 mese vengono scoperti dalle SS e condotti nel campo di concentramento ad Auschwitz. Proprio lì, 3 settimane prima che gli inglesi liberino, il campo, lei e Margot muoiono di tifo.

LA MIA OPINIONE

Il libro mi è piaciuto molto e lo consiglio perché è scritto in modo semplice e si legge facilmente.
La storia di Anne Frank poi è molto commovente!

Spagnuolo Chiara II B

“Scuola Media…gli anni peggiori della mia vita!”

L’AUTORE

James Patterson è uno dei fenomeni editoriali dei giorni nostri. Nel 2010 è stato incoronato come
miglior autore dell’anno di romanzi thriller.

Scuola media. Gli anni peggiori della mia vita" di James Patterson -  Brossura - FUORI COLLANA - Il Libraio

LA TRAMA

Rafe Khatchadorian è un ragazzino di 11 anni che frequenta la prima media. Vive insieme alla mamma, al suo compagno Orso con cui non ha un buon rapporto, la sorellina Georgia e il fratello immaginario Leo. Rafe ha un gemello, di nome Leo, che a soli 3 anni muore di meningite. Per non passare inosservato ed essere ricordato da tutti dà vita, con l’aiuto del fratello immaginario, all’OPERAZIONE RAFE ovvero infrangere tutte le regole della Scuola media di Hilles Village. Per questo motivo viene richiamato molte volte dal preside e la situazione influisce sui suoi voti. È costretto, perciò a seguire molte ripetizioni con Lady Dragon, meglio conosciuta come la Prof. Donatello e con la bellissima Jeanne. L’anno diventa infernale anche perché “Miller il Killer” lo prende di mira con azioni di bullismo…

LA MIA OPINIONE

Il libro mi è piaciuto molto perché comico e adatto a noi ragazzi, sempre alla ricerca di grasse risate!

Spagnuolo Chiara Stella II B

“Rosa Parks…il NO che cambiò la storia”

L’AUTORE

Sabina Colloredo è direttrice creativa in alcune tra le più importanti agenzie di pubblicità milanesi. Dopo la nascita delle figlie inizia a scrivere libri per l’infanzia e narrativa per ragazzi.

Rosa Parks, il NO che cambiò la Storia - Colloredo | Edizioni EL

LA TRAMA

Rosa Parks nasce a Montgomery, un piccolo paesino dell’Alabama, dove le persone di colore vengono maltrattate ed uccise a causa del razzismo. Giovanissima diventa sarta e sposa Raymond Parks, un’attivista della NAACP, una associazione che lotta per i diritti della gente di colore.
Una sera Rosa esce tardi dal posto di lavoro e per tornare a casa prende l’autobus e si siede nella zona centrale vuota, dove però possono sistemarsi solo i bianchi. A una delle fermate successive sale un uomo bianco e l’autista allora ordina a Rosa di alzarsi, ma lei si rifiuta. Rosa viene arrestata e messa in carcere, ma poco dopo viene rilasciata grazie a Raymond e l’associazione. Nel giro di poco la notizia si diffonde in tutto il paese e Rosa diventa una eroina ed è proprio grazie a lei che le persone di colore conquistano maggiori diritti.

LA MIA OPINIONE

La storia è molto semplice, raccontata con un linguaggio di facile comprensione. Il libro mi è piaciuto molto perché parla di una donna molto coraggiosa che ha lottato contro il razzismo e per l’uguaglianza e la libertà delle persone di colore. Ne consiglio la lettura perché fa capire a noi ragazzi cos’è stato il razzismo nei tempi
passati e come sia stata difficile la vita delle persone di colore.

Giulia Monaco II B

“Petrademone. Il libro delle porte”

L’AUTORE

Manlio Castagna è nato nel 1974 a Salerno, è sceneggiatore, regista e montatore. Manlio è stato ospite al festival “Mare di Libri” nelle edizioni 2018, 2019 e 2020. Petrademone è un libro che mescola mystery e fantasy.

Petrademone. Il libro delle porte: 1: Amazon.it: Castagna, Manlio: Libri

LA TRAMA

Frida, una ragazza di soli tredici anni, perde i genitori e va a vivere a casa degli zii, Petrademone, una casa molto grande e magica. Qui vivono sua zia Cat, suo zio Barnaba e tre border collie, i cani che erano rimasti allo zio dopo la strana sparizione degli altri che era avvenuta nella zona. Per una tredicenne è difficile vivere la perdita dei genitori e perciò scrive ogni ricordo che le viene in mente su dei fogli che poi mette in una scatola, “la scatola dei ricordi”, questo l’aiuta a superare la perdita. Un giorno Frida va insieme a suo zio al supermercato per comprare delle cose e Barnaba le propone di farsi un giro in città. Dopo aver girovagato per un po’, si perde e decide di citofonare a un palazzo per chiedere indicazioni per ritrovare la strada. Dal palazzo scendono due ragazzi gemelli, Tommy e Gerico, della sua stessa età. I ragazzi stringono amicizia. Qualche tempo dopo Cat si ammala di una malattia inspiegabile, viene portata in ospedale e rivela a Frida un
importante segreto di famiglia. Intanto a Petrademone arriva la sorella della zia, Astrid, che con sé porta anche sua figlia Miriam, una ragazza muta. Miriam stringe subito amicizia con Frida, Tommy e Gerico.
Insieme i quattro ragazzi si dedicheranno alla strana sparizione dei cani e scopriranno l’esistenza di mondi paralleli.

LA MIA OPINIONE

Il racconto mi ha molto colpito e durante la lettura mi sono immedesimata nei personaggi e a comprenderne i sentimenti. Il finale rimanda al secondo volume.

Greta Lops II B

“Poirot sul Nilo”

L’AUTORE

Agatha Christie, allo scoppio della seconda guerra mondiale, entra a lavorare come crocerossina in un ospedale, acquisendo conoscenze sui medicinali e sui vari tipi di veleni che le torneranno utili nei suoi libri. Nel 1920, per una scommessa con una sorella, scrive e pubblica Point a Styles Court, dando vita alla sua famosissima carriera di scrittrice. È la più famosa giallista al mondo e una delle più note autrici di ogni tempo.

LA TRAMA

Hercule Poirot si trova in vacanza sul il Nilo, a bordo di una lussuosa imbarcazione dove si consuma un primo omicidio seguito da altri due. Il famoso investigatore, dopo accurate indagini e aver interrogato tutti i
passeggeri, scopre gli assassini e il movente che è dietro le uccisioni di Linnet Ridgeway, della cameriera Louise Bourget e della signora Otterbourne.

I PERSONAGGI

Il protagonista è Hercule Poirot, testa a forma di uovo, capelli neri e folti baffi, ugualmente neri, in stile militare, di cui va molto orgoglioso. È basso e grassoccio e indossa abiti sempre impeccabili, cuciti abilmente. È un abile osservatore e nota ogni singolo dettaglio delle persone che gli passano vicino (circostanza che spesso gli torna utile durante le sue indagini, quando collega indizi apparentemente insignificanti). Sa
ascoltare con pazienza, fatto che induce spesso i suoi possibili indiziati a confidarsi con lui.

Amazon.it: Poirot sul Nilo - Christie, Agatha, Griffini, G. M. - Libri

Linnet Ridgeway ha una ventina d’anni. È bionda e ha lineamenti aristocratici. Figlia di un ricco uomo d’affari possiede tutto quello che la vita può offrire di positivo: bellezza, denaro, buona salute e cervello, ma, pur se inconsapevolmente, è crudele, viziata e insensibile. Può ottenere tutto ciò che vuole e ricorre a qualsiasi mezzo per soddisfare i propri desideri.

I PERSONAGGI SECONDARI

  • Jacqueline de Bellefort, ex amica di Linnent e amante di Simon. Ha sangue “latino” e temperamento passionale, talvolta violento e vendicativo.
  • Tra i molti passeggeri a bordo della nave spicca il Colonnello Race, aiutante di Poirot, membro dei Servizi Segreti Britannici. È sempre molto rispettoso nei confronti dell’investigatore belga a cui chiede spesso suggerimenti e che ammira.
  • Simon Doyle, marito di Linnen; la sposa per diventare ricco già con l’idea di ucciderla per poter poi sposare la sua amata Jacqueline.
  • Signora Otterbourne, scrittrice, viene uccisa perché ha visto l’assassinoentrare nella camera di Louise.
  • Louise Bourget, cameriera di Linnent, viene uccisa perché ha visto
    l’assassino uscire o entrare dalla camera della sua signora.
  • Giulio Richetti, turista italiano che si scopre essere la spia nemica che
    cerca il Colonello Race.
  • LA MIA OPINIONE Il racconto mi è piaciuto molto e ha suscitato in me la voglia di leggere altri libri di Agatha Christie. Lo consiglio vivamente.

Cagnazzo Claudia II B